CarpFishingItalia

Sito ufficiale dell'Associazione nata nel 1993

FINALE 11TROFEO C.F.I.

CARP FISHING ITALIA

11Trofeo cfi
11Trofeo cfi

FINALE TROFEO C.F.I.

FIUME PO

FINALE 11TROFEO C.F.I.

Carp Fishing Italia con la collaborazione della sede 114 “Grisù Carp Club” di Piacenza organizza la finale “11° TROFEO C.F.I.” di pesca alla carpa con le moderne tecniche del carp fishing.

La finale tra le varie sedi avverrà presso il fiume Po in località Piacenza nei giorni 18-19-20 settembre 2015.

Direttore di gara: Marcello Mastrogiacomo.

RADUNO: Il raduno è fissato per le ore 10,30 di venerdì 18 Settembre 2015 presso “La Tana di Roncarolo”, via Don Giovanni Minzoni 1 (all’interno dell’argine del Po), Roncarolo, Piacenza, (Lat. 45° 3’55.94″N Lon.9°50’16.95″E) vedi mappa.

 


La Tana di Roncarolo è un circolo situato all’interno dell’argine maestro del fiume Po ed è disponibile un ampio parcheggio nelle immediate vicinanze.

SORTEGGIO: il sorteggio delle postazioni di pesca verrà effettuato alle ore 11.30 di venerdì alla presenza dei concorrenti.

DURATA: la gara si svolgerà dalle ore 14,30 del venerdì alle ore 9,00 di domenica.

Ulteriori nformazioni: Sede Nr 114 Grisù Carp Club sito web

REGOLAMENTO PARTICOLARE

1) I partecipanti dovranno raggiungere, secondo le modalità indicate al raduno dall’organizzazione, il luogo di pesca entro le ore 13,00 di venerdì, fine gara alle ore 9,00 di domenica. Il sorteggio avverrà in modo che non vi saranno mai due o più coppie della stessa sede vicine. Non è necessaria la tessera FIPSAS.

2) E’ consentito esclusivamente l’impiego di canne da carpfishing telescopiche o ad innesti, – ogni concorrente, nell’esercitare l’azione di pesca, potrà utilizzare contemporaneamente non più di due canne armate di un solo amo, potrà comunque detenere un numero illimitato di canne di scorta montate ma non innescate e non appoggiate sul rod-pod. – Non sono ammesse canne utilizzate per il “marker”

3) Potranno essere impiegati esclusivamente ami singoli, con o senza ardiglione; non sono ammessi ami multipli; è obbligatoria la tecnica di innesco tipo “ HAIR RIG”- Dovranno essere utilizzate esclusivamente montature con piombi non inferiori a 100 gr.; in caso di rottura del terminale, il tipo di montatura utilizzata deve consentire al pesce di liberarsi facilmente della piombatura.- È consentito l’impiego di accessori quali: picchetti, porta canne, segnalatori etc.;- È vietata la pesca con il galleggiante;- E’ vietato il lancio pendolare.

4) E ‘consentito: esche granaglie (particles), boiles. – la quantità di pastura destinata sia alla pasturazione che all’innesco non deve superare il limite di 7 kg giornaliero per pescatore. Per non incorrere in problemi in caso di eventuali controlli è caldamente consigliato di munirsi di due secchi differenti, uno per ogni pescatore, in cui riporre le esche per la pasturazione. In ogni secchio andranno mantenuti al massimo 7Kg di esche, quelle aggiuntive è necessario riporle in auto. utilizzare sia filo (stringer) che il sacchetto idrosolubile (PVA);- pasturare a mano o con l’aiuto della fionda, con tubo lancia boiles manovrato con una o due mani, con il cucchiaione da pastura manovrato con una o due mani, con il bait-rocket o spomb, lanciato esclusivamente con la canna. Non sono consentiti l’uso e la pasturazione con esche vive, la pesca con galleggiante, l’uso di pastelle sull’amo e le pasture da fondo.

5) E’ vietato l’uso di esche vive di qualsiasi tipo e specie, crostacei, larve, vermi, uova di pesce, pesce vivo o morto, fouillis, ver de vase e prodotti di origine metallica;- la bentonite, l’argilla e piombo pasturatore negli impasti ; è altresì vietato l’uso di pastelle o di altri agglomerati sull’amo- tutti i congegni la cui forza di propulsione sia legata all’aria compressa, al gas o all’elettricità;- l’utilizzo di qualsiasi mezzo atto a guidare la pasturazione, tipo barche, barchini telecomandati o congegni similari, nonché alcun mezzo per l’individuazione del pesce del tipo ecoscandaglio o similari. Alla fine della pescata, le esche avanzate non dovranno essere gettate in acqua.

6) La pasturazione deve essere effettuata esclusivamente con Particles sfuse e Boiles con diametro massimo di 28 mm. e pellets. Non è permesso pasturare con agglomerati di qualsiasi genere (pastura da fondo, Particles congelate, ecc.). E’ vietato l’uso di barche, di modelli radiocomandati e simili. E’ consentito l’uso dello stringer sull’ amo solo con lanci non consecutivi effettuati a solo scopo di pasturazione. E’ vietato lo Zig-rig.

7) Sono valide ai fini della classifica le catture di: carpa comune, carpa a specchi, carpa cuoio, carpa erbivora (Amur). Ogni altra cattura non sarà ritenuta valida ai fini della classifica e dovrà essere rimessa immediatamente in acqua con tutte le cautele del caso.

8) Ogni coppia deve essere dotata di unhooking mat (materassino)e di un numero sufficiente di sacche di mantenimento per le carpe; le sacche contenenti il pesce dovranno essere immersi in acqua per tutta la loro lunghezza per mantenere il pesce senza stressarlo troppo. Si dovranno evitare ferite al pesce catturato che dovrà essere rimesso in acqua immediatamente dopo le operazioni di pesatura

9) E ‘consentita la pesca con un massimo di 4 (quattro) canne per coppia contemporaneamente in acqua. Sono ammesse canne anche montate di riserva. Non è ammesso l’utilizzo della canna con segnalino

10) Ogni cattura dovrà essere pesata da un componente la giuria del settore in cui si è presenti, alla presenza di un componente di un’altra coppia, che provvederà a compilare l’apposito modulo catture in dotazione ad ogni coppia partecipante. Le pesature avverranno varie volte al giorno. In caso di bisogno ogni partecipante può essere aiutato da qualsiasi altro concorrente per il salpaggio di una cattura. Le operazioni di pesatura saranno sospese dalle 24,00 alle 6,00 durante questo periodo le carpe saranno mantenute nelle sacche, una per sacca. Solo in caso di cattura di Amur dovrà essere immediatamente convocato un componente della giuria per la pesatura e l’immediato rilascio.

11) Ai fini della classifica finale viene assegnato un punto al grammo. In caso di parità fra due o più coppie varrà il pesce di maggior taglia catturato.

12) Lo spazio a disposizione di ogni coppia sarà di almeno 50 mt. Le auto dei concorrenti dovranno essere parcheggiate in settori nel modo secondo indicazioni della direzione di gara. Il tratto di fiume dove si terrà la manifestazione è diviso in due zone, entrambe in provincia di Piacenza. Ogni tratto è lungo circa 2 km. Per agevolare il passaggio, è possibile lasciare solo una macchina per coppia nell’immediata vicinanza della postazione, eventuali altre vetture dovranno essere lasciate nei parcheggi comuni presenti nelle due zone

13) Dato il carattere sportivo ed amichevole dell’enduro non sono ammessi comportamenti che vanno contro lo spirito della manifestazione. Detti comportamenti antisportivi verranno puniti severamente ad insindacabile giudizio della direzione della manifestazione.

14) I partecipanti devono tenere pulita l’area a loro assegnata.

15) Per tutta la durata dell’enduro i partecipanti non potranno uscire dal campo gara se non per casi di forza maggiore che devono essere autorizzati dalla direzione.

16) La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione atmosferica, salvo essere annullata per improvvise piene del fiume che possano rendere impraticabile o pericolosa la pesca.

17) I partecipanti devono organizzarsi in proprio con le attrezzature per la notte e per quanto concerne gli approvvigionamenti.

18) Per quanto non espressamente descritto in questo regolamento le decisioni della direzione di gara sono insindacabili.

19) E’ ammessa la pasturazione durante tutto il periodo dell’enduro salvo interromperla dalle ore 20,00 alle ore 8,00.

20) L’organizzazione declina ogni responsabilità per danni o incidenti di qualsiasi genere che possono derivare alle cose o alle persone dei partecipanti o di terzi durante la manifestazione.

21) Alle ore 11,00 di domenica avverrà la premiazione presso “La Tana di Roncarolo”, via Don Giovanni Minzoni 1 (all’interno dell’argine del Po), Roncarolo, Piacenza, vedi mappa

 

(Lat. 45° 3’55.94″N Lon.: 9°50’16.95″E ). Dopo di che ci si intratterrà per il pranzo alla festa della cipolla di Roncarolo.

22) Ogni sede periferica potrà sostituire una coppia o uno dei componenti nel caso non potessero partecipare alla selezione con carpisti regolarmente iscritti a C.F.I. e appartenenti alla sede stessa.

Il Presidente

Agostino Zurma

Scarica il regolamento in formatopdf