CarpFishingItalia

Sito ufficiale dell'Associazione nata nel 1993

CFI Informa Maggio 2012

cfi informa
cfi informa

CFI Informa Maggio 2012

Servizio a cura di Andrea Pistorello

LE ASSOCIAZIONI SI UNISCONO: NASCE IL DPE

CFI Informa Maggio 2012: Per la prima volta in Italia nasce un coordinamento tra le associazioni di pesca in Italia, un protocollo d’intesa tra i rappresentati delle “Discipline di Pesca Ecosostenibili, per lo sviluppo di un coordinamento nazionale”

Queste le parole (tratte da un comunicato ufficiale) del Pres. Nazionale Zurma che non potrebbero meglio descrivere questa svolta importante nel panorama della pesca in Italia: Il lungo lavoro di mediazione svolto principalmente dai Presidenti di Esox Italia, CFI, UMPeM e S.C.I., nell’ordine Corrado Forlani , Agostino Zurma, Fabrizio Stefanini e Mario Narducci, tra i rappresentanti delle associazioni delle discipline di pesca ecosostenibile, ha dato finalmente i suoi frutti con la firma congiunta di un fondamentale protocollo d’intesa.

Tra i punti fondamentali dell’accordo la costituzione di un coordinamento strutturato di reciproca collaborazione che consenta di affrontare le oramai note criticità dei nostri ecosistemi acquatici con un’azione comune e condivisa a favore del recupero ambientale dei bacini idrici e della fauna ittica originaria.

Erano presenti oltre i presidenti delle associazioni già nominate LBFI col Pres. Daniele Ario; Spinning Marino col Pres.Alessandro Trillo’; Bass Italy col responsabile ambiente Filippo Melandri; Comitato Centro Adda rappresentato da Maurizio Biolcati; ANBB col Vice Pres. Flavio Manaresi. E presenti per delega Loris Ferrari di BB&co e Saverio Bersanetti di Per il Mare.

La firma di questo accordo segna una svolta storica nel panorama nazionale, perché per la prima volta in assoluto le associazioni di pesca più rappresentative si raccolgono sotto un unico ombrello, andando a porsi di diritto come interlocutore privilegiato e più qualificato per le Autorità Provinciali e Regionali su tutte le tematiche che riguardano la gestione delle acque e la riqualifica faunistico/ambientale dei nostri martoriati corpi idrici”.

RACCOLTA FONDI PRO TRREMOTATI IN EMILIA

Ancora una volta l’Italia viene colpita da un forte terremoto che mette in ginocchio gli abitanti e molte aziende dell’Emilia Romagna. CFI non rimane insensibile e accende la “macchina” della solidarietà, oltre a numerosi enduro benefici Pro Emilia già messi in programma da molte sedi, il Direttivo CFI organizza una raccolta fondi tra gli iscritti.

Una volta trovato l’ente più appropriato, i fondi verranno completamente devoluti in aiuto del popolo emiliano. Numerose sono state le aziende locali che hanno materialmente contribuito a dare il proprio sostegno alla popolazione colpita; una di queste è la FISHCON che ha messo a disposizione le proprie tende per ospitare chi è stato costretto ad abbandonare le proprie abitazioni. FISHCON è uno degli sponsor storici di CFI e a seguito di questo importante gesto, il Direttivo Nazionale ha deliberato di non far pagare la quota di sponsorizzazione per l’anno 2012.

FINALE TROFEO CFI A FIASTRA

Giunto alla ottava edizione, il Trofeo CFI si conferma un successo in termini di adesioni ed entusiasmo. La finale si è svolta nello splendido lago di Fiastra (Macerata) in un clima festoso e di amicizia.

Proprio il lago di Fiastra (situato all’interno del Parco dei Monti Sibillini) è chiara dimostrazione dell’ottimo lavoro fatto dalle sedi CFI locali; dopo anni di restrizioni, infatti, il lago è ora aperto alla pratica del carpfishing, grazie ad una fattiva collaborazione tra CFI e le amministrazioni locali. Relativamente al Trofeo CFI, ammirevole è stato l’impegno nell’organizzare tale evento da parte delle sedi
CFI marchigiane, di Capomasi Luciano della sede CFI di Fiastra (n.220), del Vicepresidente Cicchetti Pietro e dall’insostituibile Chiavetti Sergio.

L’ottava edizione del Trofeo CFI (valevole per l’anno 2011) è stata vinta dalla coppia Parise – Fedi della sede CFI di Grosseto (n. 148).

Anche questa edizione del Trofeo CFI, come tutte le altre, si è svolta in acque libere; un chiaro segnale che l’associazione vuole dare per valorizzare l’incredibile patrimonio idrico che l’Italia vanta.

PIKE & CARP, SECONDA EDIZIONE

Dopo la prima edizione, svoltasi con successo nel 2011, carpisti e spinner si trovano a pescare assieme in un evento unico nel suo genere, il Pike & Carp Day. Teatro dell’evento ancora una volta è il lago di Fimon (VI), splendido bacino conosciuto per l’ottima popolazione di carpe e lucci oltre che per il valore paesaggistico. CFI (con la sede di Vicenza capitanata da Spagnolo Alessandro) ed Esox Italia (nella persona di Corrado Forlani e i suoi ragazzi) hanno organizzato assieme questo evento; al termine della manifestazione, dopo il consueto pranzo sono state consegnate targhe di riconoscimento alle autorità locali e all’ente che gestisce
il lago di Fimon.

Un evento questo che sancisce la collaborazione tra due categorie diverse di pescatori e tra due grandi associazioni nazionali.