CarpFishingItalia

Sito ufficiale dell'Associazione nata nel 1993

CFI informa Maggio 2009

CFI informa Maggio 2009
CFI

CFI INFORMA – Maggio 2009

COMITATO ADDA SUD – CFI IN PRIMA LINEA

CFI informa Maggio 2009: servizio a cura di Pistorello Andrea e Salvi Thomas.

Le preziose segnalazioni e l’ottimo lavoro svolto dagli iscritti CFI della zona hanno portato CFI ad essere parte integrante di una importante associazione, nata per tutelare le acque del bacino dell’ADDA.

Segue il testo inviato dal Resp. della SEDE N. 55 RUDIANO, Cominelli Paolo In data 28 aprile 2009, a Lodi presso la sede A.P.S.S.L., le Associazioni:

  • Associazione dei Pescatori Sportivi e Subacquei Lodigiani, Carpfishing Italia, Ledgering & Barbel
  • Fishing Italia, Ledgering & Barbel Fishing Italia – Sezione Adda Basso, Pesca sport Valera Fratta,
  • Pescatori Mosca Lodi, SOS Adda, Spinning Club Italia – Sezione provinciale di Lodi, Thymallus
  • Aurora Fly Fishing Club, WWF Lodigiano.

Hanno deciso di creare un’associazione di coordinamento costituendo insieme il “COMITATO ADDA SUD” allo scopo di sostenere e promuovere:

 l’eco-sostenibilità nell’utilizzo delle risorse idriche e fluviali del bacino dell’Adda;

  • il contrasto al degrado dell’ambiente fluviale;
  • la collaborazione con le istituzioni per il miglioramento e tutela ambientale del sistema fluviale;
  • studi e ricerche sulle caratteristiche biologiche dell’ecosistema del bacino del Fiume Adda;
  • l’educazione ambientale gli aderenti alla proprie organizzazioni e tutti coloro che fruiscono a scopo sportivo e ricreativo delle risorse del fiume Adda.

GUARDIE VOLONTARIE E VIGILANZA ITTICA

I carpisti iscritti a CFI non stanno certo a guardare il degrado che in certe zone colpisce le nostre amate acque; dalle parole ora si passa ai fatti! Importanti collaborazioni delle sedi periferiche con le amministrazioni locali e i distretti di Polizia Provinciale stanno formando guardie volontarie tra i carpisti iscritti a CFI. Nello specifico segnaliamo:

SEDE CFI N. 166 MILANO: dopo aver partecipato ai corsi organizzati dalla Polizia Provinciale e aver affrontato uno specifico esame, l’attiva sede milanese conta tre Guardie Giurate Volontarie al suo interno.

SEDE CFI N. 82 VENEZIA: grazie alla importante collaborazione con la FIPSAS (di Venezia), i ragazzi di CFI hanno ottenuto un tesserino di “ISPETTORE DI VIGILANZA SULLE ACQUE FIPSAS DELLE ACQUE DI VENEZIA”.

SEDI CFI N. 116 PADOVA E N. 159 COLLI EUGANEI: rinnovata sinergia tra le due sedi padovane che grazie alla collaborazione con la Polizia Provinciale di Padova parteciperanno al corso di GUARDIA GIURATA VOLONTARIA ITTICA organizzato per il 7-8 luglio. Le due sedi parteciperanno al corso con 17 iscritti CFI.

RECUPERO E SALVATAGGIO

Le numerose messe in asciutta di certi corsi d’acqua mette a rischio la vita di numerosi pesci, tra i quali le nostre amate carpe. La capillarità delle sedi CFI, sparse nel territorio italiano, e dei tanti associati ha permesso in alcuni casi di limitari i danni causati da questo tipo di interventi.

Segnaliamo l’ottimo lavoro della SEDE N. 66 ORZINUOVI che in collaborazione con la FIPSAS di Piacenza, ottenuti i permessi necessari, ha reimesso un centinaio di pesci nel fiume e fermato un “massacro” ad opera di extracomunitari, con regolare permesso di soggiorno, che stavano prelevando questi pesci con forche e badili. A tutti è stato emesso un verbale e sequestrati i rudimentali attrezzi da caccia.

L’azione di reimmissione è continuata per più giorni.

Ottimo lavoro anche della SED N. 30 ROVIGO che, con l’aiuto carpisti della zona, ha compiuto la stessa operazione in un tratto del Fiume Gorzone.