2021 il Veneto finanzia CFI

2021 il Veneto finanzia CFI

2021 il Veneto finanzia CFI: per il 2021 sono state approvate dalla Regione Veneto due richieste di finanziamento che ho presentato.

In qualità di componente il Tavolo Blu della Regione Veneto, in rappresentanza di CFI.

Si tratta di una richiesta di finanziamento per la realizzazione di un progetto di ripopolamento ittico delle specie carpa, tinca e anguilla nelle acque della mia Regione.

Il secondo di questa entità.

Inoltre un ulteriore ammissione di spesa per la realizzazione di corsi aggiornamento a favore della vigilanza ittica volontaria.

Ripopolamenti

Il primo progetto affronta il problema della drastica diminuzione o addirittura della quasi scomparsa delle specie in oggetto nei corsi d’acqua della Regione Veneto.

Queste zone, fino a diversi anni or sono  erano ben abitate da carpe, tinche e anguille e davano la possibilità di svolgere in modo soddisfacente la pratica della pesca sportiva ormai vocata, nella fattispecie, al rilascio della cattura.

Ora causa la massiccia attività di pesca illegale dovuta al bracconaggio, l’azione attuata dall’importante presenza di uccelli ittiofagi, il prelevamento in netto aumento da parte della pesca professionale  e la mancanza di interventi di ripopolamenti da parte delle Provincie, la presenza ittica è drasticamente diminuita.

Così come la presenza dei pescatori, che stazionando lungo le rive, anche nel periodo notturno, attuano una basilare forma di vigilanza sempre più necessaria.

Le Provincie coinvolte nel progetto  saranno Venezia, Padova, Rovigo, Vicenza e Verona i ripopolamenti, effettuati in corsi d’acqua ritenuti interessanti per la pesca delle suddette specie e in tratti liberi e non soggette a concessione, saranno effettuati  con esemplari di carpe del peso tra:

  • 1-4 kg per un totale di circa 27 qli.
  • tinche del peso tra i 2-4 kg per un totale di circa 9 qli.
  • anguille del peso tra i 80-100 g per un totale di circa 5 qli.

Il progetto approvato si pone perciò l’obiettivo di recuperare la presenza delle tre specie in alcuni ambienti dove storicamente erano  considerate soddisfacenti  e in cui, negli ultimi anni, le popolazioni sono certamente regredite se non scomparse.

Naturalmente tutte le operazioni di ripopolamento e vigilanza nelle zone oggetto di immissione  saranno effettuate dai volontari iscritti alle sedi provinciali della nostra Associazione.

2021 il Veneto finanzia CFI

 

Corsi aggiornamento

L’iniziativa, targata e organizzata da CFI, è relativa alla programmazione e realizzazione di corsi di aggiornamento  per le guardie volontarie di tutte le associazioni presenti nel territorio regionale del Veneto.

Il progetto, che  coinvolgerà noti professionisti, ha come obbiettivo di illustrare la nuova carta ittica regionale del Veneto che comporterà una importante modifica della gestione delle acque e delle normative vigenti la pesca.

Il corso si svolgerà in cinque incontri di quattro ore ciascuno   nelle province di PD, VE, VR,VI e TV troverà argomentazioni sulla Legge e il Regolamento Regionale della pesca, illustrazione e riconoscimento delle specie ittiche presenti nelle acque Venete e tanto altro.

Questa è sicuramente una conferma per il  lavoro ben svolto in precedenza e proprio in relazione alle problematiche attuali legate alla pesca illegale, considerato di sicuro supporto a contrastare tali dilaganti fenomeni.

Il Presidente Nazionale CFI

Agostino Zurma

Condividi

Torna su