CarpFishingItalia

Sito ufficiale dell'Associazione nata nel 1993

Semifinale NordEst 11 trofeo CFI

DSC_0019

Semifinale NordEst 11 trofeo CFI

CANALE DEI CUORI

La semifinale nord-est del trofeo Carp Fishing Italia edizione 2014/2015 si è tenuta nei giorni 8/9/10

Maggio nel canale dei Cuori, un canale artificiale compreso tra la laguna di Venezia e il delta del Po, e più precisamente nei comuni di Cona e Cavarzere.

Un  corso  d’acqua  che  si  sta  nel  tempo  facendosi  conoscere  da  parte  dei  carpisti  grazie  alla  sua semplicità  e  somiglianza  con  il  circondariale  di  Ostellato,  infatti  viene  definito  da  alcuni  come  un piccolo Ostellato.

Purtroppo anche il Canale dei Cuori risente del impoverimento della quantità di fauna ittica presente a causa dei fenomeni di bracconaggio, anche per questo Carp Fishing Italia che da sempre si fa carico di sensibilizzare  gli  enti  preposti  a  redigere  leggi  e regolamenti  atti  a  salvaguardare  maggiormente  il pesce, ha voluto svolgere qui la semifinale nord-est, per cercare di dare uno sprono in più; i carpisti attraverso la loro presenza, coadiuvata dall’attività di vigilanza volontaria possano fare da detterete a nuove azioni di bracconaggio.

Il Canale dei Cuori è uno dei pochi tratti del nord-est con una lunghezza tale da poter accogliere le tante  coppie  che  hanno  diritto  di  partecipare   considerando  le  tante  sedi  CFI  presenti  nel  nord-est Italia.

Tutta la manifestazione è stata curata dalla sede CFI n.157 “Gold Team Cona” presieduta da Manfrin Romano.

Venerdì alle ore 11 tutti i partecipanti si ritrovano presso il piazzale municipale di Pegolotte di Cona (VE) dove il presidente Agostino Zurma fa l’appello che conferma che quasi tutte le coppie sono presenti, aiutato dal consigliere Gigi e da Romano Manfrin si procede con le estrazioni delle 33 coppie partecipanti, partendo dalle sedi più numerose e facendo attenzione che nessuna coppia della stessa sede siano vicine.

Poco dopo “scortati” dall’organizzazione, sotto un clima tipicamente estivo, le coppie raggiungono le proprie postazioni e alle ore 14 inizia la “competizione”.

Alla sera del primo giorno si registrano solo alcune catture di piccolo peso, principalmente nella parte finale del campo gara.

La giornata di Sabato prosegue con catture continue anche per le altre coppie partecipanti, anche se ci sono  tratti  dove  evidentemente  le  carpe  sembrano  non  esserci.  Come  stabilito  dal  regolamento,  si prosegue a pesare con la coppia di fianco in modo da evitare di stressare inutilmente le amiche carpe, infatti per Carp Fishing Italia la tutela e il rispetto del pescato conta di più di qualsiasi altro aspetto tecnico o agonistico.

Tra mille speranze arriva l’ultima notte…

Domenica alle prime luce dell’alba tutti i carpisti sono in attività, per cercare l’ultima carpa che possa valere quel che basta per qualificarsi tra i primi  14 che approderanno alla finale del Trofeo di Carp Fishing  Italia  che  si  svolgerà  nei  giorni  18/19/20  Settembre  tra  le  acque  del  fiume  Po  in  territorio Piacentino.

Alle  ore  9  termina  la  gara,  e  pian  piano,  chi  contenti  chi  un  po’  delusi  iniziano  a  caricare  tutta l’attrezzatura  nei  mezzi  e  a  raggiungere  il  paese  di  Cona,  dove  Gigi   con  i  suoi  fedeli  aiutanti  ha controllato tutte le schede catture e redatto la classifica.

Inizia  la  premiazione  con  un  messaggio  audio  del  nostro  presidente  nazionale  Agostino  Zurma  che essendo  impossibilitato  a  presenziare  la  premiazione  ha  delegato  il  consigliere  Geron  ma  non  ha voluto far mancare il suo discorso.

Vengono  indicati  i  principali  temi  caldi  come  il  lavoro  di  CFI  contro  l’alloctonia  della  carpa (intercorsi con il Ministero) e il gran lavoro della vigilanza ittica volontaria dove guarda caso alcuni giorni prima il presidente della sede 116 Padova Carp Team Masiero Luca (partecipante e qualificato alla finale) ha sequestrato una rete di 250 metri,

Successivamente si prosegue con la lettura delle 14 coppie qualificate alla finale.

Approdano in finale:

VINCITORI di questa semifinale nord est sono:

  1. Omietti-Prosdocimi con  45,83  Kg  della  sede  La Regina di Rovigo,

  2. secondi con 29,35 Kg Vettorazzo-Simionato della sede 244  Piombino  Dese

  3. terzi Zanin-Bittante con 27,39 Kg della sede 159  Colli Euganei Carp Team.

La Targa della cattura più grossa va a

Davis Zanin  dei Colli Euganei Carp Team che ha preso una regina di 6,975 Kg.

In totale su 33 coppie partecipanti, sono 22 le coppie che sono riuscite a portare a guadino almeno una carpa, in totale sono state pescate 133 carpe per un peso totale di 328,47 Kg.

E dopo tre  giorni di pesca, tutti attorno un tavolo per un favoloso pranzo sempre organizzato dalla sede di Cona: primo, secondo, contorno, dolce caffè !

Un  particolare  omaggio  floreale  viene  consegnato  alle  ragazze  che  hanno  partecipato  all’evento Stefania e Veronica.

Che  dire  lo  scopo  aggregativo  è  stato  raggiunto  al  100%,  inoltre  si  è  constato  un  maggiore partecipazione rispetto alle ultime edizione e soprattutto in miglior spirito di gruppo e di appartenenza associativa.

Grazie  ancora  una  volta  a  tutto  CFI  una  grande  famiglia  !  grazie  a  tutti  i  partecipanti,  agli organizzatori della sede di Cona, e un grazie particolare al nostro presidente Agostino Zurma che è sempre presente e attivissimo !

Il Consigliere Nazionale

Andrea Geron

GIGI

DSC_0016

Semifinale NordEst 11 trofeo CFI

Ringrazio personalmente e a nome della sede 251 tutte le persone che si sono adoperate per lo svolgimento di questa stupenda “gara”.

Saluti e alla prossima.

Paolo Cioppa
Sede n.251 ASD Carp Club Martellago