CarpFishingItalia

Sito ufficiale dell'Associazione nata nel 1993

Lago di Fimon

Ancora con queste infondate accuse.

Nel 2019 in risposta a simili affermazioni invitai il Dott. Marconato al Carpitaly sul palco a relazionare sulle accuse mosse a noi carpisti , secondo le quali saremmo stati colpevoli di alterare negativamente la qualità delle acque del lago di Fimon.

Nel suo intervento il biologo chiariva ,con dati alla mano, di come le nostre esche non fossero in grado di influenzare lo stato ecologico del bacino.

Nello specifico affermava che ,l’impatto eutrofizzante derivante dalla pasturazione sia da considerare ridottissimo.
Quindi ben altre sono le cause da ricercare e sicuramente in altri ambiti ,considerato di come il fenomeno persista malgrado la ridotta presenza di carpisti paragonabile a molti anni addietro.

Certamente di essere il capro espiatorio del problema! noi carpisti diciamo con determinazione :NO.

Agostino Zurma

Presidente CFI