CarpFishingItalia

Sito ufficiale dell'Associazione nata nel 1993

Acque per CFI

Acque per CFI
Acque per CFI

Ormai non risulta più un episodio isolato la possibilità per CFI di avere l ‘opportunità di gestire acque pubbliche su cui praticare il carpfishing con regole e normativa consone alla nostra tecnica. Dopo la confermata gestione per la sede di Casalmaggiore di una golena del Po, la proposta avviata dalla sede di Milano per la cava  di Basilio, la possibilità di un buon tratto di Po in provincia di Piacenza, la regolamentazione specifica del Viverone, per ricordarne alcune in dirittura d’arrivo vi sono altre due importanti convenzioni una con il Comune di Campogalliano per le acque inserite nel Parco E. Curiel e la seconda per la gestione di parte del lago di Gerosa splendida perla inserita nella stupenda cornice dei Monti Sibillini ,oltre ad altre opportunità in fase di  avvio.

Acque per CFI

Un concretizzarsi di accordi che mettono la nostra associazione in particolare risalto nel poter organizzare e regolamentare delle acque specifiche alla nostra disciplina in accordo e in collaborazione con le stesse amministrazioni locali. Una dimostrazione tangibile di una sinergia costruttiva tra due entità che sempre in modo maggiore e su più fronti cercano e trovano soluzioni per il mondo sempre più problematico del carpfishing. In queste acque, in dipendenza degli accordi presi, CFI sarà il responsabile dei controlli, del loro corretto utilizzo, della manutenzione delle sponde, della promozione della pesca alla carpa per le popolazioni scolastiche, risulterà l’organizzatore di un panorama di impegni non solo finalizzati alla pesca vera e propria ma riferiti ad  aspetti propagandistici per la  tecnica e di concretezza per il sociale.

Una strada che percorreremo con entusiasmo ed impegno, perché di questo ce ne vorrà molto per mantenere fede agli obblighi sottoscritti e per non far cadere nel nulla una così grande opportunità. Ma oltre a questo tanti altri impegni, ormai su vari fronti, ricordo gli interventi di pulizia delle sponde, gli enduri benefici , le manifestazioni rivolte ai giovani per citarne alcune, comportano una notevole assunzione di responsabilità reali, sia personali a carico del singolo iscritto che maggiormente a carico degli organizzatori e del direttivo nazionale. Una scelta è ormai obbligatoria, la sottoscrizione di una polizza  responsabilità civile.

Dal 2009 tutti i nostri iscritti ne saranno beneficiari con un sacrificio notevole da parte dell’associazione in termini economici , parliamo di migliaia  di euro, che dal 2010 saranno recuperati con un piccolo aumento della quota associativa, ben poca cosa in confronto all’utilità, ormai divenuta necessità di possedere un simile strumento.

Una grande associazione come la nostra non poteva rimanere insensibile al dramma che ha colpito il territorio abruzzese, noi così sempre attenti al sociale alla solidarietà, alla beneficenza abbiamo subito voluto dare il nostro contributo. E’ stata aperta una raccolta fondi per i terremotati alla quale tutti siete invitati a partecipare iscritti e non. Sarà sufficiente effettuare un versamento sul conto corrente postale di Carpfishing Italia n.ro 65083875 con la causale “Pro Abruzzo”.

Oltre a questo numerosi enduro programmati vedranno il ricavato prendere la via delle terre abruzzesi e colgo l’occasione per manifestare tutta la mia solidarietà  e dell’intera associazione alla sfortunata popolazione stringendoli in un abbraccio fraterno.

Il Presidente Nazionale

Agostino Zurma